#eroi Instagram Photos & Videos

eroi - 52.3k posts

Top Posts

Latest Instagram Posts

  • Atena (in attico Ἀθηνᾶ, traslitterato in Athēnâ), o Pallade, figlia prediletta di Zeus, è la dea greca della sapienza, delle arti e della guerra.

...
  • Atena (in attico Ἀθηνᾶ, traslitterato in Athēnâ), o Pallade, figlia prediletta di Zeus, è la dea greca della sapienza, delle arti e della guerra. Divinità che difende gli eroi, le donne industriose e gli artigiani. Protettrice della città di Atene, durante la guerra di Troia si schiera con gli Achei. Vigila su Achille, appare in sogno a Nausicaa perché soccorra Ulisse naufrago sul lido dei Feaci. La dea viene rappresentata con suoi simboli sacri: la civetta e l'ulivo; l'elmo, la lancia, lo scudo e l'Egida, ossia un mantello indistruttibile realizzato con la pelle della capra Amaltea, che aveva protetto e nutrito Zeus, sottratto a Crono dalla madre Rea. Tra gli dei dell'Olimpo Atena viene ritratta come la figlia prediletta di Zeus, nata già adulta e armata, dalla testa del padre o dal polpaccio secondo altri, dopo che lui ne aveva mangiato la madre Meti. Varie sono le versioni riguardo alla sua nascita; infatti una versione dice che Atena è solo figlia di Zeus. Quella più comune dice che Zeus si coricò con Meti, Dea della prudenza e della saggezza, ma subito dopo ebbe paura delle conseguenze che ne sarebbero derivate: una profezia diceva che i figli di Metide sarebbero stati più potenti del padre, fosse stato anche lo stesso Zeus. Per impedire che questo si verificasse, subito dopo aver giaciuto con lei, Zeus indusse Meti a trasformarsi in una goccia d'acqua oppure, a seconda della tradizione, in una mosca o in una cicala e la inghiottì, ma era ormai troppo tardi: la Dea aveva infatti già concepito un bambino. Meti cominciò immediatamente a realizzare un elmo e una veste per la figlia che portava in grembo, e i colpi di martello sferrati mentre costruiva l'elmo provocarono a Zeus un dolore terribile. Così Efesto aprì la testa di Zeus con un'ascia bipenne e Atena ne balzò fuori già adulta e armata e Zeus in questo modo uscì, malconcio ma vivo, dalla brutta disavventura. #atena #dea #deidellolimpo #mitologia #mitologiagreca #sapienza #arti #guerra #strategiamilitare #atene #eroi #artigiani #civetta #ulivo #elmo #lancia #scudo #egida #zeus #gufo #serpente
  • 59 0 15 hours ago
  • #econuotata con il mio sup ho accompagnato dei combattenti ecologisti a sfidare le acque gelide a #Mandello #eroi
  • #econuotata con il mio sup ho accompagnato dei combattenti ecologisti a sfidare le acque gelide a #Mandello #eroi
  • 55 1 yesterday
  • IL MITO IN BREVISSIMO : Iolao era un principe tessalo, figlio di Ificlo e d'Astioche. 
Purtroppo a causa di una sua disattenzione, divenne il prota...
  • IL MITO IN BREVISSIMO : Iolao era un principe tessalo, figlio di Ificlo e d'Astioche. Purtroppo a causa di una sua disattenzione, divenne il protagonista di un triste mito. Infatti lui e Laodamia , quando si sposarono , non fecero i sacrifici rituali necessari, e così attirarono la sventura sulla loro relazione. Il giovane eroe fu uno dei guerrieri achei che parteciparono alla guerra di troia, ma purtroppo non ebbe mai modo di mostrare le sue capacità. Una profezia annunciava che, chiunque fosse stato il primo fra gli achei a mettere piede sul suolo troiano, sarebbe stato anche il primo a morire. Siccome nessuno soldato greco sembrava intenzionato ad uscire dalle propria nave , Achille si dimostrò pronto a scendere per primo, pur di dare inizio alla battaglia, e probabilmente lo avrebbe fatto e sarebbe di sicuro morto, se la sua madre Teti non fosse intervenuta per salvarlo. La nereide trattenne il proprio figlio con una mano, e con l'altra spinse fuori dalla nave il primo guerriero greco che le capitò davanti ; la sorte volle che quello sventurato guerriero fosse proprio Iolao, che infatti venne immediatamente ucciso. Per via di questa sventurata vicenda fu ricordato con il nome di Protesilao, in quanto fu il primo tra tutti i soldati a scendere dalla nave ed anche il primo a morire. . . . La sfortuna di Protesilao non si fermò qui, anche alla sua moglie toccò una morte tremenda, in una delle scene più strazianti e commoventi che i miti greci ci abbiamo mai narrato. La figura di Teti in questo mito viene sempre vista in modo ambiguo, alcuni dicono che non sia da biasimare, in quanto stava solo cercando di proteggere il proprio figlio, altri invece la ritengono colpevole dell'ingiusta morte del giovane eroe tessalo. A voi il giudizio finale. #protesilao #miti #leggende #mitigreci #mitologiagreca #mitologiaclassica #eroi #guerraditroia
  • 263 0 yesterday